20 gennaio 2013

Erasmus, PD incalza il governo: passi dalle parole ai fatti

protesta voto erasmus

Dopo la risposta negativa del ministro Cancellieri, che si limitava a confermare quanto ampiamente noto, ovvero che la normativa vigente impedisce agli studenti Erasmus di votare all’estero, la Presidenza del Consiglio sembra aver compreso la portata, sostanziale e simbolica, della questione, e rende noto che essa sarà affrontata dal Consiglio dei ministri di martedì.
Al governo chiediamo di passare dalle parole ai fatti, e dunque di adottare i provvedimenti necessari per risolvere effettivamente il problema, interpretando la richiesta che giunge da migliaia di ragazzi di essere semplicemente messi nelle condizioni di poter esercitare il proprio diritto di elettorato attivo. Il Partito Democratico ha proposto soluzioni concrete, e manterrà alta l’attenzione su una positiva soluzione della vicenda, e rivolge un appello ai vertici istituzionali e alle altre forze politiche perché invitino il governo a intervenire.
Lo dichiarano Marco Meloni, responsabile Istituzioni, Università e ricerca del Partito Democratico e candidato alla Camera dei Deputati, Maria Chiara Carrozza, candidata capolista alla Camera in Toscana, e Laura Garavini, deputata e candidata capolista nella circoscrizione Europa.