8 marzo 2016

Dopo lo scandalo di Napoli, ora necessaria legge primarie

primarie

“Lo scandalo dei voti comprati alle Primarie del Partito Democratico per la candidatura a sindaco di Napoli, svelato da un’inchiesta giornalistica e ora oggetto di un’indagine della magistratura, conferma che è impossibile continuare a organizzare questo processo democratico senza alcuna garanzia circa il suo corretto svolgimento. È necessario che le Primarie siano gratuite, pubbliche e statali, e dunque disciplinate dalla legge: insieme a oltre 20 colleghi deputati del Partito Democratico, fin dal gennaio 2015 presentammo una proposta di legge in materia. L’ho già fatto più volte, e spero che questa sia quella buona: rivolgo un appello ai vertici del mio partito e del mio gruppo parlamentare perché la disciplina legislativa delle elezioni primarie sia discussa e approvata rapidamente in Parlamento. Si può affrontare su ogni dettaglio, apportare ogni modifica, ma non lasciamo che l’unico strumento democratico capace di dare realmente ai cittadini il potere di scegliere i vertici delle istituzioni, introdotto in Italia dal nostro partito, sia infangato in questo modo, così da divenire incredibilmente un elemento di discredito del PD e delle stesse istituzioni.”

Lo dichiara Marco Meloni, deputato del Partito Democratico, componente della Commissione Affari Costituzionali.