10 maggio 2017

Archiviata indagine su uso fondi Consiglio Regionale: affermata la legittimità e la correttezza del mio operato

Schermata 2016-04-18 alle 19.30.2122

Nota stampa 

Nella giornata di oggi il Tribunale di Cagliari, accogliendo la richiesta del Pubblico Ministero, ha disposto l’archiviazione dell’indagine a mio carico relativa all’utilizzo dei fondi del Consiglio regionale della Sardegna destinati ai gruppi consiliari nel periodo 2006-2009.

Come dovere di ogni cittadino, e ancor più di chi ricopre incarichi pubblici, ho sempre avuto assoluto rispetto e fiducia nell’azione della magistratura, fornendo fin dal primo momento agli inquirenti tutti gli elementi utili a chiarire i fatti oggetto di indagine. Ora, dopo oltre tre anni e mezzo, questa vicenda si chiude con l’affermazione piena della legittimità e della correttezza del mio operato.

Sono stati anni non semplici, nei quali talvolta il mio nome è stato affiancato sulla stampa a quello di persone accusate o colpevoli di fatti gravissimi, dalla corruzione all’associazione a delinquere di stampo mafioso. In questi anni ho potuto sempre contare, oltre che sul sostegno dei miei familiari e delle persone più care e sul supporto dei miei legali (il prof. Carlo Federico Grosso, l’avv. Giuseppe Macciotta e l’avv. Fabio Pili, ai quali devo tutta la mia gratitudine e le congratulazioni per le loro indiscutibili qualità professionali e umane), sulla comprensione e sulla fiducia di moltissimi amici che non hanno mai dubitato del valore al quale tengo maggiormente: la mia onestà. Senza di loro non avrei avuto la forza di continuare a sostenere a testa alta le idee e, appunto, i valori nei quali credo: li voglio ringraziare di cuore, perché mi hanno reso più leggero e accettabile un pesantissimo fardello.