11 ottobre 2017

Il Fatto Quotidiano – Anche Meloni (Pd) non vota la fiducia al Rosatellum

FQ

Tratto da “Il Fatto Quotidiano” – 11 ottobre 2017

Anche all’interno del Partito democratico qualcuno si oppone apertamente allo scempio della fiducia sulla legge elettorale. Ieri il deputato dem Marco Meloni ha annunciato il suo voto contrario all’esecutivo: “Ponendo la fiducia, il governo ha compiuto un grave strappo istituzionale”. Meloni, direttore della Scuola di politiche fondata da Enrico Letta, che già si era opposto all’allora governo Renzi quando aveva posto la fiducia sull’Italicum, ha insistito sulla delicatezza della legge elettorale: “Così facendo – ha scritto in una nota – si sottrae alla sovranità del Parlamento la legge fondamentale che determina il rapporto tra eletti ed elettori”:

Il rischio, secondo Meloni, è quelo di “pregiudicare la capacità  della legge elettorale di essere percepita da tutte le forze politiche e da tutti i cittadini come equilbrata e capace di legittimare appieno il futuro Parlamento”. Una legge elettorale che non lascia ai cittadini la possibilità di scegliere i parlamentari e che viene imposta dal Governo: “Per questo – ha concluso Meloni – non potrò votare la fiducia”